Addio Francesco

x
Preferito

È con grande dolore che Il Leggio piange l’improvvisa scomparsa del Prof. Francesco Maria Feltri.

Il Prof. Feltri è stato una delle principali figure della nostra associazione e fonte ispiratrice di molte delle iniziative de Il Leggio per il quale era sempre prodigo di consigli, suggerimenti e proposte, sempre disponibile nonostante i suoi moltissimi impegni di storico, divulgatore e insegnante.

Ci mancherai, Francesco, anche se sarai sempre con noi.

Destinatario sconosciuto

x
Preferito

Dal romanzo di K. Kressmann Taylor

Perché proporre la lettura di “Destinatario sconosciuto” di K. Kressmann Taylor?

Perché si tratta di un libro profetico: pubblicato nel 1938 (l’anno della notte dei cristalli) lanciava un grido d’allarme al pubblico americano su quanto stava accadendo all’interno della Germania nazista.

L’autrice presenta, in forma epistolare, la drammatica fine di una amicizia tra un imprenditore ebreo e un banchiere tedesco. Quest’ultimo, si lascia abbagliare e progressivamente conquistare dal carisma di Hitler, al punto da abbandonare le sue idee liberali. Il suo montante antisemitismo lo spingerà a diventare complice di un crimine compiuto dai nazisti.

Di fronte alla pericolosa rinascita di movimenti negazionisti che invocano la supremazia della razza bianca, l’opera è capace ancora oggi di emozionare e, soprattutto, di spingere chiunque voglia difendere la democrazia a diffidare di qualsiasi capo carismatico che faccia leva sulla paura per raggiungere il potere.

IL GESTO E IL PROFUMO

x
Preferito

Linguaggi per la memoria

Un suggerimento di Sandra Tassi

Non è certo la commemorazione ufficiale del 27 Gennaio che contraddistingue chi si sente impegnato a portare il testimone della memoria rispetto a chi se ne sente sollevato: il Covid-19 ci esime dalla spettacolarità di ogni performance sui palcoscenici, dai grandi concerti istituzionali, dai discorsi di retorica che ufficializza un ricordo. Mai come quest’anno siamo lasciati soli, con la nostra possibilità e sensibilità , con le nostre coscienze, a riflettere su quel che è stato e che per parte di noi non è lecito dimenticare.

Per chi, come me, segue la letteratura contemporanea l’occhio (e il cuore) si fa più attento alle pubblicazioni che compaiono nel mese di Gennaio in libreria, in occasione della Giornata della Memoria: la tentazione al sentimentalismo è forte in molti autori, la stesura di una storia che catturi come una fiction è un facile trabocchetto per i lettori.
Vorrei dunque segnalare solo due opere meritevoli di considerazione, l’una di espressione letteraria, l’altra di espressione cinematografica.

Continua la lettura di IL GESTO E IL PROFUMO
X

Hai dimenticato la Password?

Registrati