CORSO ONLINE IN DIRETTA di Letteratura Contemporanea

x
Preferito

LE FORME LETTERARIE DELLA TESTIMONIANZA

Il corso si propone di coniugare i temi fondamentali della letteratura di origine ebraica con alcuni aspetti della shoah attraverso i profili di alcuni grandi autori del ‘900 europeo che hanno vissuto la difficoltà e la necessità della testimonianza dopo lo sterminio.

Durante gli incontri l’analisi degli autori si avvarrà del diretto riferimento a pagine scelte inoltrate ai corsisti prima dell’appuntamento online.

Il corso si inserisce nel contesto degli appuntamenti culturali dedicati al ricordo di Francesco Maria Feltri, studioso e storico della Shoah

14 gennaio – 18:15 – 19:45

L’interessante ambiguità di IRENE NEMIROVSKY

Irène Némirovsky è scomparsa il 17 agosto del 1942 nel campo di concentramento di Auschwitz dopo un solo mese dalla deportazione. Nel 1929 diventa celebre con il suo David Golder, che le procura anche accuse di antisemitismo per via dell’aspra ironia con cui dipinge il protagonista eponimo del romanzo.
Diventa nota in Italia grazie all’incompiuto Suite Francese, pubblicato postumo.


21 gennaio – 18:15 – 19:45

Il novecento irredento di ELIAS CANETTI

Elias Canetti nasce a Ruse in Bulgaria il 25 luglio 1905 in una famiglia di ebrei sefarditi. Ha come lingue materne l’antico spagnolo e il bulgaro. Nel 1911 si stabilisce a Manchester con la famiglia e lì impara l’inglese.
Fondamentali tra le sue numerose opere il romanzo autobiografico La lingua salvata e il saggio Massa e Potere a carattere psicologico-antropologico sulla natura del potere  (1960; trad. it. 1972), opere esemplari e suggestive per la lucidità del linguaggio e nella spregiudicatezza d’analisi. Nel 1981 riceve il Premio Nobel per la letteratura. Muore a  Zurigo il 14 agosto 1994.


28 gennaio – 18:15 – 19:45

Lo stile di una testimonianza, GIORGIO BASSANI

Nato a Bologna da una benestante famiglia di origine ebraica, Giorgio Bassani cresce e compie gli studi liceali a Ferrara, la città in cui è ambientata l’intera sua opera narrativa. La sua fama culmina nel romanzo Il giardino dei Finzi-Contini (1962). Il fascino di una ricerca dei luoghi legati alle vicende narrate da Bassani consiste nel riscontro concreto tra immaginario e realtà: i luoghi, le strade, le piazze citati nei romanzi appartengono al quotidiano, come la Sinagoga con le lapidi che ricordano le deportazioni, nel racconto Una lapide in via Mazzini.


4 febbraio – 18:15 – 19:45

Un tentativo di testimonianza in WINFRIED GEORG SEBALD 

Il 14 dicembre 2001, in un singolare incidente d’automobile, moriva Winfried Georg Maximilian Sebald, che Piero Citati considerava «il maggiore tra gli scrittori della sua generazione: nel mondo, non solo in Germania».
Era nato nel 1944 in un villaggio dell’Alpe Bavarese da una «normale» famiglia tedesca: il padre era un convinto militare nazista. La sua storia personale conosce un trauma quando a scuola vengono mostrate immagini dell’Olocausto: è il primo impatto con il destino tedesco, con la colpa tedesca che lo accompagnò per tutta la vita, filo rosso della sua opera. 


11 febbraio – 18:15 – 19:45

La memoria difficile: il graphic novel di ART SPIEGELMAN

Itzhak Avraham ben Zeev Spiegelman è nato a Stoccolma nel 1948, da due ebrei polacchi sopravvissuti ad Auschwitz, Vladek e Anja. Pochi anni dopo si è trasferito negli Stati Uniti. Periodo cruciale per la vita sua e di suo padre è stato, nel 1968, il suicidio, per ragione ignota, della madre, poco dopo il ritorno di Art da un ospedale psichiatrico in cui era stato rinchiuso per uso di droga. A questo proposito, nel 1972, Spiegelman ha scritto il fumetto Prigioniero sul pianeta Inferno – un caso clinico, in cui ha presentato le sue opinioni riguardo agli avvenimenti.
Dal 1978 lavora al romanzo grafico Maus, che racconta la storia del padre, sopravvissuto ad Auschwitz.


Il coordinamento del corso è gestito dallo studio Proforma Memoria da cui gli iscritti al corso riceveranno, il giorno precedente a quello di ogni lezione, una mail con il link per connettersi alla diretta all’orario stabilito nonché le istruzioni per accedere al canale riservato per rivedere le lezioni registrate.


Il corso è riservato agli iscritti a IL LEGGIO.
Se non sei iscritto, puoi farlo da QUI

Il corso costa 90 € e dà diritto a seguire le lezioni e ad accedere alle registrazioni delle lezioni precedenti.
Se sei già iscritto a IL Leggio puoi iscriverti al corso qui:

TERMINE ULTIMO PER ISCRIVERSI
6 GENNAIO 2022

X

Hai dimenticato la Password?

Registrati