160 Km di cemento armato

Racconti da una Germania Divisa

LETTURA TEATRALIZZATA E RIFLESSIONI STORICHE

Nell’evidenziare la data del 9 Novembre 1989, trentennale della caduta del Muro di Berlino, IL LEGGIO sperimenta una “formula nuova”, intrecciando alla sintesi di dati e avvenimenti, diversi linguaggi artistici e comunicativi, capaci  non solo di  rendere interessante i fatti ma, e in egual misura, di rendere conosciute  con sofferente partecipazione le sorti di tanti  che hanno dovuto passare attraverso gli anni ormai nominati come la lunga notte della D.D.R.

 Ciò che la performance vuole ottenere,  è di immergere il pubblico  in un’ atmosfera  tutto sommato “esterna” alla vita italiana del dopoguerra, “lontana”, e, ancor oggi, quasi “inverosimile”, soprattutto per le generazioni che ne sono venute a conoscenza in anni successivi.
Ricostruire il clima di quegli anni, anche rivedendo volti noti soltanto perché “allora” comparivano in televisione; risentire frammenti di frasi che poi sono entrate nella storia dell’Europa democratica contemporanea; vedere con occhi che non sono i nostri Alexander Plaz rivisitata dalla fantasia; prendere parte come dal vero alla composizione per violoncello di Rostropovič  di cui solo sommariamente si conosce la vita,  saranno alcune delle possibilità per emozionarsi ad una vicenda politica sì, ma innanzitutto profondamente umana.
Le voci narranti de IL LEGGIO, divengono – entro questo contesto scenico – protagoniste di quattro racconti tratti da storie vere, portando personaggi, parole, episodi di vita vissuta, all’interno  della cornice storica, chiara e sostanziale, semplice ed essenziale, di F. M. Feltri. 


Scelta, adattamento testi e regia: Sandra Tassi

Videografica: Diego Toschi

Consulenza Storica: Francesco Maria Feltri

Al leggio: Paolo Casarini, Adriana Guerrieri, Orazio Josè Lombardi, Santo Pirronello, Sandra Tassi

15 NOVEMBRE 2019
Ore 21

Teatro Tempio
Viale Caduti in guerra, 196 – Modena

Ingresso € 7 – Soci de Il Leggio € 5