Editing

L’editing è forse la fase più delicata da affrontare prima di decidere il “che fare” del nostro romanzo. Tenerlo nel cassetto dei sogni o indirizzarlo a una o tante Case Editrici, ma in modo necessariamente anonimo?
La revisione di un testo consiste nel rendere armoniche le sue parti, affinché tutti i difetti linguistici, di contenuto e di struttura siano eliminati. Ciononostante, in questa operazione di limatura e di risistemazione dell’insieme, l’ Editing  deve assolutamente mantener fede al testo, il quale non deve essere snaturato; piuttosto deve far risaltare le sue potenzialità con interventi mirati ad arricchirlo di prospettive nuove eventualmente suggerite dall’editor .
IL LEGGIO garantisce agli autori questi interventi:
a) Controllare e rivedere il perché della narrazione, cioè accertarsi che emergano dal testo le motivazioni che hanno indotto l’autore alla scrittura, le sue intenzioni, gli interrogativi che pone al lettore o le ragioni di una scelta di genere.
b) Affinare il livello di comprensibilità, poiché la scrittura deve essere in grado di assicurare un dialogo tra autore e lettore: chi legge dovrà comprendere quanto si è scritto e l’editor dovrà intervenire laddove vi sia una mancanza di chiarezza espressiva.
c) Verificare la coerenza dell’intero sviluppo del testo: l’editor si incarica di sistemare parti di testo anche nelle sue strutture multiple: nelle scene, nei personaggi o nei dialoghi.
d) Migliorare le scelte stilistiche, poiché gli stili calzano diversamente su modalità di prosa distinte.
e) Strutturare al meglio la sintassi, conservando intatti i contenuti dell’autore, ma con attenzione alla resa armonica rispetto allo stile, all’evoluzione dei personaggi e della storia, al linguaggio nei dialoghi.
f) Individuazione del o dei climax, cioè verificare se il lettore è condotto via via verso l’apogeo della narrazione, e controllare che l’andamento narrativo proceda comunque in funzione dell’assemblaggio della storia.
Non solo nel corso della scrittura, ma anche al termine del romanzo lo scrittore potrebbe essere assalito da dubbi sulla qualità del suo lavoro o sulla sua “dignità” letteraria, demotivandolo. In questo caso è l’editor che lo deve affiancare sostenendolo con le proprie competenze e mantenendosi in contatto con lui.
L’editing si configura come:
• Editing leggero
• Editing pesante
• Editing affiancato
I costi e i tempi sono differenti: un editing leggero necessita di un’attenzione meno profonda rispetto all’affiancamento, grazie al quale un autore è accompagnato passo dopo passo nella messa a punto ottimale del testo.
Dopo una prima globale lettura da parte dell’editor IL LEGGIO dichiarerà con franchezza che tipologia di editing si può prevedere per il dattiloscritto, fornirà un preventivo di spesa e una breve nota di valutazione. Ogni decisione verrà concordata tra editor ed autore.
IL LEGGIO OFFRE anche il servizio di correzione bozze.