I LABORATORI

I laboratori sono incontri di lavoro aperti a tutti i soci.
Un socio può prendere parte ai laboratori alle seguenti condizioni:
– perché è invitato direttamente dal Consiglio Direttivo, che ne riconosce i requisiti;
– perché ha frequentato un corso di lettura ad alta voce ( o di teatro) presso un qualsiasi Ente deputato;
– perché ha frequentato il corso di base di lettura espressiva attivato da IL LEGGIO stesso;
– perché ha frequentato il corso propedeutico di scrittura per il reading presso IL LEGGIO.

1.LABORATORIO
DALLA LETTURA EMOZIONALE ALLA LETTURA CONSAPEVOLE
ALLA SCRITTURA PER IL LEGGIO
Per i giovani studenti delle scuole superiori
 
Adattamento da: Andrea De Carlo, Bianca neve, Ed. Il loggione
a cura di Sandra Tassi

A. INFORMAZIONI GENERALI
– il laboratorio nasce per essere uno strumento di collegamento degli studenti della Scuola Media Superiore, un’offerta nella gestione del tempo libero in direzione espressivo-creativa.
– Il gruppo è aperto a tutti i ragazzi di età superiore ai 15 anni
– E’ gratuito
– presuppone l’iscrizione a IL LEGGIO (10 euro annuali)
– presuppone l’acquisto del libro.
– Il laboratorio prevede una performance di lettura teatrale finale a cura de Il Leggio.

B. STRUTTURA DEL LABORATORIO
I FASE
Primo incontro
– Dalla lettura personale del romanzo alla lettura consapevole: il sottotesto.
– Analisi complessiva del romanzo e individuazione:
*del tema portante
* dei temi paralleli

Secondo incontro
– Individuazione da parte dei ragazzi di pagine sostanziali che mettono a fuoco il tema portante.
– Confronto delle scelte dei singoli; dibattito con l’autore.
– Condivisione delle pagine scelte “ad uso” del reading

Terzo incontro
– Individuazione da parte dei ragazzi di pagine sostanziali che mettono a fuoco i temi paralleli.
– Confronto delle scelte dei singoli; dibattito con l’autore.
– Condivisione delle pagine scelte “ad uso” del reading

Quarto incontro
– Analisi dei personaggi:
* Cosa si dice di loro nel romanzo
* Come potrebbero essere, in coerenza con la presentazione che ne fa De Carlo.
* Individuazione delle pagine che mettono a fuoco ciascun co-protagonista.
* Proposte creative e personali per dare maggior risalto ai personaggi.
* Prima candidatura dei lettori con l’interpretazione del personaggio nel reading

Quinto incontro
– La struttura e il montaggio della storia secondo il “nuovo testo” che si va a ottenere per il reading.
– Confronto tra i partecipanti.

II FASE
Primo incontro
– Lettura di gruppo della prima bozza del “copione”
– Prima “revisione” del testo, soprattutto in funzione di:
* chiarezza del messaggio del romanzo.
* coerenza nella struttura del testo.
* snellezza del copione, anche in base ai previsti tempi di lettura complessivi (max 45 minuti)

Secondo incontro
Lettura di gruppo della seconda bozza.
– Lettura delle parti da parte di ciascun partecipante.
– Assegnazione delle parti.

PROVE DI LETTURA fino alla messa in scena.

* In ogni incontro verrà dedicato tempo ad esercizi collaterali per acquisire le tecniche di base della lettura espressiva.
* Gli incontri previsti, dunque, sono 7.
* A seguire, le prove necessarie per il reading pubblico

 

2.LABORATORIO PER LA LETTURA TEATRALE
Si struttura in due fasi.

PRIMA FASE. Due incontri
* Analisi guidata del sottotesto:
* comprensione del “messaggio dell’autore”.
* comprensione dello stile e analisi della struttura del libro da cui si trae ispirazione.
* comprensione della psicologia e del ruolo dei personaggi.
* suddivisione delle interpretazioni dei personaggi tra i lettori.

SECONDA FASE. Prove di lettura ad alta voce: un incontro settimanale
I giorni e gli orari delle prove sono concordati dal gruppo.
Gli appuntamenti delle prove vanno rispettati da tutti con continuità (salvo gravi e/o improvvise motivazioni).

3.LABORATORI di
Adattamento di un testo narrativo e di LETTURA IN SCENA 2016/2017

da: K. Taylor, Destinatario sconosciuto : GIORNATA DELLA MEMORIA 2017
da: M. Santagata, Come donna innamorata : SAN VALENTINO 2017