A 100 anni dall’ottobre rosso

1917-2017

A 100 ANNI DALL’OTTOBRE ROSSO

Bilancio di una rivoluzione

da ottobre 2017 a marzo 2018

Con questa rassegna IL LEGGIO si propone di offrire alla cittadinanza riflessioni storiche e suggestioni artistiche, a partire dall’evento che più di tutti gli altri ha segnato il “secolo breve”: la rivoluzione dell’Ottobre/Novembre 1917 a Pietrogrado.

Il ventaglio degli incontri coinvolgerà relatori esperti e diverse direzioni di approfondimento del tema: la storia, la prosa letteraria, le arti pittoriche, la musica, il cinema, la poesia.

 

PROGRAMMA  DEGLI  INCONTRI

UTOPIA E TERRORE
Lenin, la Rivoluzione d’ottobre e il comunismo di guerra (1917-1921)
La rivoluzione che ebbe luogo a Pietrogrado nell’Ottobre 1917 è impensabile senza la figura di Lenin, abile nello sfruttare le opportunità del momento e determinato fino all’estremo a conquistare il potere.
Relatore: Prof. Francesco Maria Feltri
GIOVEDI 5 OTTOBRE 2017 – ORE 21
Saletta ex Oratorio Palazzo dei Musei

ARTE E RIVOLUZIONE
Dall’avanguardia russa al realismo socialista in URSS
Nei primi anni dopo il 1917 la rivoluzione comunista fu sostenuta con entusiasmo da un numero elevatissimo di artisti russi, disponibili a sperimentare nuove tecniche espressive. L’avvento al potere di Stalin, impose un unico canone pittorico, finalizzato a rappresentare in termini idealizzati la società sovietica.
– Chlebnikov e il cubo-futurismo
– Vladimir Tatlin e il costruttivismo russo
– Il realismo socialista: propaganda e culto della personalità

Relatore: Dott. Andrea Violi
GIOVEDI 26 OTTOBRE 2017 – ORE 21
Sala Manifattura San Filippo Neri

IL “CUORE DI CANE” DI M. BULGAKOV
Reading
Attraverso la modalità della lettura teatrale, l’adattamento di “Cuore di cane” propone la riflessione che lo scrittore russo Michail Bulgakov maturò negli anni trenta riguardo la rivoluzione russa e la società sovietica.
Adattamento del testo e coordinamento scenico: Prof. Sandra Tassi
Messa in scena a cura de IL LEGGIO
Commento storico letterario: Dott. Riccardo Bizzarri
GIOVEDI 9 NOVEMBRE2017 – ORE 21
Sala auditorium R. Verti – Istituto Vecchi Tonelli

SERGEJ PROKOFIEV:
OPPORTUNISTA O ANIMA CRITICA DELLA RIVOLUZIONE?
Lezione concerto
L’analisi della controversa figura di S. Prokofiev nei confronti della rivoluzione russa e il suo incontro – rientrato in patria nel pieno della dittatura di Stalin – con il cinema e il regista Eisenstein nella produzione della colonna sonora del film Alexander Nevsky.
Programma dalla Cantata Alexander Nevsky Op. 78
– Russia Under the Mongolian Yoke
– Song About Alexander Nevsky
– The Crusader in Pskov
– Arise, Men of Russia
– The Battle on Ice
– The Field of the Dead

Relatore: Prof. Massimo Carpegna
Mezzosoprano Marana Zin
Al pianoforte Maestro Alessandro Di Marco
GIOVEDI 14 DICEMBRE 2017 – ORE 21
Sala auditorium R. Verti – Istituto Vecchi Tonelli

IL CINEMA RACCONTA
LA RIVOLUZIONE RUSSA
Attraverso sequenze di film relativi all’Unione Sovietica (anno 1917 e successivi) verrà illustrato come l’occhio della storia e quello del cinema abbiano coinciso nel tentare uno sconvolgimento totale, di linguaggio e di prospettiva, aspirando alla perfezione e commettendo errori, immersi nell’illusione delle immagini e delle masse in movimento.
-La rivoluzione bolscevica: teoria della messa in scena
-Lenin: lo sguardo occidentale
Relatore: Dott. Andrea Violi
GIOVEDI 1 FEBBRAIO 2018 – ORE 21
Sala Manifattura San Filippo Neri

IL PUNTO SUL GULag
Suggestioni tra Storia e Letteratura (1923-1954)
Il sistema dei campi di concentramento sovietici ebbe inizio nel 1923 e raggiunse il massimo del proprio sviluppo con la nascita della “Direzione centrale dei lager” (GULag). Le testimonianze dei sopravvissuti, costituiscono un corpus letterario di altissimo valore, ma risultano ancora poco note al grande pubblico.
Relatore: Prof. Francesco Maria Feltri
Letture a cura de IL LEGGIO
GIOVEDI 15 FEBBRAIO 2018 – ORE 21
Saletta ex Oratorio Palazzo dei Musei

INNAMORARSI A LENINGRADO
Anna Achmatova e Isaiah Berlin
Reading concerto
Il 25 novembre 1945 il filosofo Isaiah Berlin incontrò a Leningrado Anna Achmatova, la più grande poetessa russa del XX secolo. Un incontro durato solo lo spazio di una notte e un giorno, ma destinato a lasciare un segno indelebile nei due protagonisti.
Adattamento del testo e coordinamento scenico: Prof. Sandra Tassi
Messa in scena a cura de IL LEGGIO
Al pianoforte: Maestro Alessandro Di Marco
GIOVEDI 1 MARZO 2018 – ORE 21
Sala auditorium R. Verti – Istituto Vecchi Tonelli

INGRESSO GRATUITO PER TUTTI GLI EVENTI